L’altruismo

images (5)

Un topolino che libera un altro topolino, un suo amico potremmo dire: questo comportamento empatico, dimostrato da un esperimento pubblicato recentemente su Science, apre nuove prospettive circa il rapporto tra altruismo ed egoismo. Infatti, secondo le teorie, evoluzioniste,  il cervello umano sarebbe tripartito (semplificando, secondo la teoria di McLean: troncoencefalo, sistema limbico e neocortex): e forse nella più profonda, nella più primordiale, connessione nervosa risiederebbe la verità, ossia la consapevolezza di se stessi. E questo è un punto cruciale, in quanto altri animali, sostanzialmente insetti, non hanno una consapevolezza di se stessi, ma anzi si concepiscono unicamente come insieme (ad esempio le formiche). In altre parole, essi esistono solo come parte del tutto. La consapevolezza di se stessi, e quindi la ricerca della sopravvivenza, ha reso invece diversi animali, in particolari mammiferi, tra cui ovviamente l’uomo, viventi come parte di un’individualità.

E’ stato questo vivere come individuo che ha reso l’uomo sostanzialmente egoista. Tuttavia, in diversi animali esiste una tendenza ad immedesimarsi nell’altro e ad aiutarlo: in altre parole, il vedere l’altro come se stesso porta diversi animali a fare qualcosa per l’altro in difficoltà. E questa è l’empatia. Ora, si potrebbe anche pensare che questa forma di altruismo sia una sorta di egoismo mascherato, per alcuni ancor più subdolo, ma perché scartarla come falsa? Non è forse nella nostra natura, dunque, l’empatia?

Il ritenere l’altruismo una forma di egoismo velato spinge a non comportarsi in maniera altruistica, ritenendola una forma di egoismo e, come detto, addirittura peggiore perché mistificata. L’amore dei genitori per i figli rende questi migliori, l’aiuto vicendevole di amici offre loro notevoli benefici, l’amore di due persone dà loro la forza per essere migliori di quel che sarebbero senza l’altro. Perché scartare tutto questo come falso?

Raffaele Vanacore
Se l’ articolo ti è piaciuto condividilo su Facebook:
facebook-condividi-icon