Sentiero del divenire di Vincenzo Monda


 

Una grande e lucente luna piena illumina lo sguardo,

La mente si svuota…

Si affollano i ricordi, colmi di gioia e di rimpianti,

Intrappolati in un tempo che è stato e non è più.

 

Tradito da una logica che troppo spesso mente

Ovattata da una maschera di verità,

Inopportuna e spavalda schernisce un animo troppo fragile

Proiettandolo li dove la luce è nero pece.

 

Il caldo tepore di certezza, fiamma di vita,

È spada di Damocle là dove impera la scelta;

Se può esserci giustizia nel disporne,

Il mio essere risulta inadeguato, corroso, dilaniato

dal dubbio e dal sospetto che nello specchio dei ” giusti “

Si rifletta giustiziato più che giustiziere.

 

La furente ribellione al semplicistico scorrer della vita

Mi si palesa come angoscia ed insonnia,

Ogni mia parte vibra al roboante silenzio della notte.

In questo caotico inganno, senza pretese, mi volto:

Già le ultime orme, allo sguardo, svaniscono,

E a me non resta che andare avanti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...