Poesie di Davide Mastrocinque2


POESIA N. 5

i postumi di una città ubriaca

il buio mi accoglie nel suo grembo

per partorirmi con dolore ogni mattina

non insegnateci nulla

preferiamo rimanere abbracciati

alle soffici correnti d’aria della sera

cimitero cerebrale

i miei occhi ora si aprono come ali di un angelo deluso

 

POESIA N. 6

neoplasie di sogni

mangiano avide la realtà

mentre crampi di lucidità

mi tengono sveglio

e vorrei andare…

non più odore di infanzia

protezione incondizionata d’innocenza

ma un sole di pesante concretezza

grava con i suoi raggi sulla pelle

bagnando di realismo le strette di mano

ma è un minuto sprecato, perso per sempre…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...